KUBO Il progetto dell' arch. A.Altamura e della designer P.Campioni al Salone Nautico di Venezia 2019

KUBO Il progetto dell' arch. A.Altamura e della designer P.Campioni al Salone Nautico di Venezia 2019

"Solo quando si dorme non si commettono errori, la paura di commettere errori è il nemico di qualsiasi evoluzione" e l’evoluzione che noi proponiamo è KUBO

Il progetto non ha inizio da un segno incisivo su un foglio bianco, né tanto meno dall’idea di disegnare un oggetto di tendenza, bensì dallo studio della situazione attuale del mondo della nautica e del rispettivo mercato nazionale.

Attualmente i maggiori transiti sono di barche da 12m, ma la produzione si concentra su imbarcazioni di dimensioni maggiori.
Causa la crisi dei tempi recenti, la famiglia è meno propensa all’acquisto di un’imbarcazione; questo è dovuto anche al cambiamento dell’istituzione della famiglia rispetto al passato. La famiglia è un organismo che evolve e, con la sua evoluzione, anche i beni in contatto con essa evolvono, per cui bisogna realizzare un prodotto che si trosformi con l’uomo.
L’immagine evocativa di quanto detto non può che essere il CUBO DI RUBIK: libertà di movimenti in uno schema geometrico per ottenere la conformazione che più ci aggrada.
La suggestione formale del cubo si traduce sull’oggetto "barca" come un insieme di moduli da assemblare in base alle proprie esigenze.

Come pocanzi descritto, la famiglia media italiana si è completamente discostata dal mondo della nautica.
Questo spunto progettuale potrebbe rappresentare il giusto stratagemma per riavvicinarla. Non solo perché si propone la composizione modulare e personalizzata, oramai largamente diffusa nel mondo del design di interni e quindi ampiamente conosciuta, ma anche dal punto di vista economico grazie al tema anti crisi della permuta.

La barca cresce e cambia con la famiglia. L’inizio del suo ciclo di vita si concretizza nella versione basic, alla crescita del nucleo corrisponde l’esigenza di aumentare gli spazi - acquisto di un modulo aggiuntivo - e col passare del tempo nasce il bisogno di vivere gli stessi spazi in maniera diversa, per cui si potrà permutare il modulo aggiuntivo con uno differente.

Riconoscimenti:
- Menzione al MYDA2019 – Millennium Yacht Design Award
con la seguente motivazione: “Interessante proposta di modularizzazione dell’oggetto barca, con molteplici soluzioni alternative per allestimenti e dimensioni barca”.

- Selezionato dal Concorso di design e progettazione delle imbarcazioni indetto da Comune di Venezia e Fondazione Musei Civici tra i progetti di particolare contenuto innovativo.
La mostra Yacht Project mostra di progetti di imbarcazioni: idee innovative per la nautica, a cura di Fondazione Musei MUVE e Studio Nuvolari/Lenard, è visitabile fino al 31 luglio presso l’Arsenale di Venezia, padiglione Tesa 113

Presentazione video: Il progetto è stato presentato all'interno dell’Arena Tech Lab del Salone Nautico di Venezia il 22 giugno 2019, moderatore ingegnere e architetto navale Carlo Nuvolari. 


WEB AGENCY